Installa questo tema
Ad aprire la prima serata dell’ottava stagione del Teatrofficina Refugio MARINA MULOPULOS in concerto.Marina Mulopulos è una cantante italo greca che da molti anni lavora in modo sperimentale sulla voce come strumento.Marina è un’artista poliedrica, scenografa, attrice, esperta pedagogica in Belle Arti, è dotata di un talento raro nella voce che riesce a padroneggiare in maniera esemplare. Canta e scrive sia in greco che italiano. Nella sua voce si confondono in totale unità la forza della sua terra d’origine, la Grecia, e il suo vissuto in Italia e tutto il blues del mondo che ha ascoltato. La sua voce riesce a tratteggiare con la precisione di un pennello paesaggi mediterranei, a rievocare mondi antichi, sa graffiare, cullare dolcemente, raccontare gioie e dolori, emozioni e suggestioni che ognuno custodisce nella propria anima.Ha all’attivo svariate collaborazioni (Almamegretta, Autobam, Acustilak, Malfunk, Neem) con le quali ha realizzato dischi e concerti in Italia e all’estero.E’ attualmente la cantante dei Tilak e di altri progetti e tiene regolarmente laboratori vocali a Pisa e provincia dove vive e lavora. A breve l’uscita del suo primo disco solista per Marocco Music.
venerdì 17 ottobre - ore 22
MARINA MULOPULOS in concerto al teatrofficinarefugio

Ad aprire la prima serata dell’ottava stagione del Teatrofficina Refugio 
MARINA MULOPULOS in concerto.
Marina Mulopulos è una cantante italo greca che da molti anni lavora in modo sperimentale sulla voce come strumento.
Marina è un’artista poliedrica, scenografa, attrice, esperta pedagogica in Belle Arti, è dotata di un talento raro nella voce che riesce a padroneggiare in maniera esemplare. Canta e scrive sia in greco che italiano. Nella sua voce si confondono in totale unità la forza della sua terra d’origine, la Grecia, e il suo vissuto in Italia e tutto il blues del mondo che ha ascoltato. La sua voce riesce a tratteggiare con la precisione di un pennello paesaggi mediterranei, a rievocare mondi antichi, sa graffiare, cullare dolcemente, raccontare gioie e dolori, emozioni e suggestioni che ognuno custodisce nella propria anima.
Ha all’attivo svariate collaborazioni (Almamegretta, Autobam, Acustilak, Malfunk, Neem) con le quali ha realizzato dischi e concerti in Italia e all’estero.
E’ attualmente la cantante dei Tilak e di altri progetti e tiene regolarmente laboratori vocali a Pisa e provincia dove vive e lavora. 
A breve l’uscita del suo primo disco solista per Marocco Music.

venerdì 17 ottobre - ore 22

MARINA MULOPULOS in concerto al teatrofficinarefugio

INDIREFUGIO FESTIVAL VI° EDIZIONE 17/18 ottobre 2014
venerdì 17 SERATA STRATOS 
dalle 18 incontri, doc, visioni
alle 22 MARINA MULOPULOS in concerto
sabato 18 ottobre  
ore 22 IL CONCORSO
INFO e ISCRIZIONI teatrofficinarefugio@gmail.com
328.1152779
https://www.facebook.com/Indirefugiofestival

INDIREFUGIO FESTIVAL VI° EDIZIONE 17/18 ottobre 2014

venerdì 17 SERATA STRATOS 

dalle 18 incontri, doc, visioni

alle 22 MARINA MULOPULOS in concerto

sabato 18 ottobre  

ore 22 IL CONCORSO

INFO e ISCRIZIONI teatrofficinarefugio@gmail.com

328.1152779

https://www.facebook.com/Indirefugiofestival

INDIREFUGIO FESTIVAL – Due giorni dedicati alla canzone d’autore e uno alla poesia17.18 ottobre 2014 – Dedicato a Demetrio Stratos19 ottobre 2014 - serata Rimbaud per il 160°della nascitall Teatrofficina Refugio promuove la canzone d’autore e presenta la sesta edizione di Indirefugio, festival alla scoperta di nuove idee per la canzone indipendente, rivolto a tutti coloro che hanno qualcosa da dire con la musica e con le parole. Il festival,una due giorni da venerdi 17 a sabato 18 ottobre, dedicato quest’anno allo sperimentatore vocale Demetrio Stratos, è anche un concorso, la partecipazione è gratuita, una giuria di esperti e il voto del pubblico decreteranno il vincitore, le iscrizioni sono aperte fino a giovedi 16 ottobre. La serata si svolgerà sabato 18 ottobre alle ore 22 sul palco del Teatrofficina Refugio (Scali del Refugio, 8) a Livorno.Quest’anno dopo Woody Guthrie, Vladimir Vysotskij, Victor Jara e Nina Simone il festival celebra la ricerca sperimentale di Demetrio Stratos.Il concetto - allo stesso tempo politico e musicale - di “democrazia vocale”, gli esperimenti e la sua didattica musicale.Morto a 34 anni il musicista Demetrio Stratos era cantante, polistrumentista e ricercatore musicale. Nato ad Alessandria d’Egitto si trasferisce a Milano nel 62 dove si unisce poco dopo come pianista e voce solista al gruppo deI Ribelli con i quali resterà fino al 1970 e con cui registrerà svariati 45 giri di successo, come Pugni chiusi, Chi mi aiuterà e Oh Darling!.Dopo l’esperienza dei Ribelli, fonda il gruppo degli Area, che si affermerà in Italia e all’estero.A lato della discografia ufficiale Stratos coltiva lo studio della voce come strumento seguendo l’esempio dei vocalist più avanzati della musica neroamericana riuscendo a raggiungere risultati che rimangono ancora ineguagliati. Nel 1978 lascia gli Area per dedicarsi esclusivamente alla ricerca vocale. Il festival celebra la canzone popolare ,”d’ amore e resistenza”, la produzione indipendente, la lotta attraverso la pratica della musica e delle parole e decide di farlo attraverso un contest aperto a tutti.
 Per partecipare ogni concorrente dovrà presentare una propria canzone inedita in lingua italiana o in dialetto accompagnato da un solo strumento musicale o a cappella (non sono ammesse cover).La serata del concorso, sabato 18 ottobre, coinvolgerà interamente il teatro tra il palco, i camerini, il foyer, gli ospiti della giuria, il pubblico numeroso voglioso di esprimersi e le multiproiezioni. Una giuria di addetti ai lavori e il voto popolare decreteranno i vincitori, a questi un prezioso premio.Per ulteriori informazioni e iscrizioni è sufficiente chiamare Alessandra (cell. 328/1152779) , Michela (cell. 348/0089937), oppure scrive a : teatrofficinarefugio@gmail.com.La locandina e la t-shirt in edizione limitata verranno realizzate da Oblò Creature, un’idea grafica di Giulia Bernini.

INDIREFUGIO FESTIVAL – Due giorni dedicati alla canzone d’autore e uno alla poesia
17.18 ottobre 2014 – Dedicato a Demetrio Stratos
19 ottobre 2014 - serata Rimbaud per il 160°della nascita

ll Teatrofficina Refugio promuove la canzone d’autore e presenta la sesta edizione di Indirefugio, festival alla 
scoperta di nuove idee per la canzone indipendente, rivolto a tutti coloro che hanno qualcosa da dire con la 
musica e con le parole. 
Il festival,una due giorni da venerdi 17 a sabato 18 ottobre, dedicato quest’anno allo sperimentatore vocale Demetrio Stratos, è anche un concorso, la partecipazione è gratuita, una giuria di esperti e il voto del pubblico decreteranno il vincitore, le iscrizioni sono aperte fino a giovedi 16 ottobre. La serata si svolgerà sabato 18 ottobre alle ore 22 sul palco del Teatrofficina Refugio (Scali del Refugio, 8) a Livorno.

Quest’anno dopo Woody Guthrie, Vladimir Vysotskij, Victor Jara e Nina Simone il festival celebra la ricerca 
sperimentale di Demetrio Stratos.
Il concetto - allo stesso tempo politico e musicale - di “democrazia vocale”, gli esperimenti e la sua didattica musicale.
Morto a 34 anni il musicista Demetrio Stratos era cantante, polistrumentista e ricercatore musicale. Nato ad Alessandria d’Egitto si trasferisce a Milano nel 62 dove si unisce poco dopo come pianista e voce solista al gruppo deI Ribelli con i quali resterà fino al 1970 e con cui registrerà svariati 45 giri di successo, come 
Pugni chiusi, Chi mi aiuterà e Oh Darling!.Dopo l’esperienza dei Ribelli, fonda il gruppo degli Area, che si affermerà in Italia e all’estero.A lato della discografia ufficiale Stratos coltiva lo studio della voce come 
strumento seguendo l’esempio dei vocalist più avanzati della musica neroamericana riuscendo a raggiungere risultati che rimangono ancora ineguagliati. Nel 1978 lascia gli Area per dedicarsi esclusivamente alla ricerca vocale. 

Il festival celebra la canzone popolare ,”d’ amore e resistenza”, la produzione indipendente, la lotta attraverso la pratica della musica e delle parole e decide di farlo attraverso un contest aperto a tutti.

Per partecipare ogni concorrente dovrà presentare una propria canzone inedita in lingua italiana o in dialetto accompagnato da un solo strumento musicale o a cappella (non sono ammesse cover).

La serata del concorso, sabato 18 ottobre, coinvolgerà interamente il teatro tra il palco, i camerini, il foyer, gli ospiti della giuria, il pubblico numeroso voglioso di esprimersi e le multiproiezioni. Una giuria di addetti ai lavori e il voto popolare decreteranno i vincitori, a questi un prezioso premio.

Per ulteriori informazioni e iscrizioni è sufficiente chiamare Alessandra (cell. 328/1152779) , Michela (cell. 348/0089937), oppure scrive a : teatrofficinarefugio@gmail.com.

La locandina e la t-shirt in edizione limitata verranno realizzate da Oblò Creature, un’idea grafica di Giulia 
Bernini.

MAL’ARIA [perchè siamo quel che respiriamo] tor14Foto a cura di Irene Carmassihttp://irene-carmassi.tumblr.com/

MAL’ARIA [perchè siamo quel che respiriamo] tor14
Foto a cura di Irene Carmassi
http://irene-carmassi.tumblr.com/

MAL’ARIA [perchè siamo quel che respiriamo] tor14Foto a cura di Irene Carmassihttp://irene-carmassi.tumblr.com/

MAL’ARIA [perchè siamo quel che respiriamo] tor14
Foto a cura di Irene Carmassi
http://irene-carmassi.tumblr.com/

MAL’ARIA [perchè siamo quel che respiriamo] tor14Foto a cura di Irene Carmassihttp://irene-carmassi.tumblr.com/

MAL’ARIA [perchè siamo quel che respiriamo] tor14
Foto a cura di Irene Carmassi
http://irene-carmassi.tumblr.com/

MAL’ARIA [perchè siamo quel che respiriamo] tor14Foto a cura di Irene Carmassihttp://irene-carmassi.tumblr.com/

MAL’ARIA [perchè siamo quel che respiriamo] tor14
Foto a cura di Irene Carmassi
http://irene-carmassi.tumblr.com/

MAL’ARIA [perchè siamo quel che respiriamo] tor14Foto a cura di Irene Carmassihttp://irene-carmassi.tumblr.com/

MAL’ARIA [perchè siamo quel che respiriamo] tor14
Foto a cura di Irene Carmassi
http://irene-carmassi.tumblr.com/

MAL’ARIA [perchè siamo quel che respiriamo] tor14Foto a cura di Irene Carmassihttp://irene-carmassi.tumblr.com/

MAL’ARIA [perchè siamo quel che respiriamo] tor14
Foto a cura di Irene Carmassi
http://irene-carmassi.tumblr.com/

MAL’ARIA [perchè siamo quel che respiriamo] tor14Foto a cura di Irene Carmassihttp://irene-carmassi.tumblr.com/

MAL’ARIA [perchè siamo quel che respiriamo] tor14
Foto a cura di Irene Carmassi
http://irene-carmassi.tumblr.com/